Time for lunch

mangiare nella solita osteria che però, almeno per oggi, non era il teatro grigio della routine.

la luce alle 13 era bianchissima, oltre i vetri. il sole entrava dentro e apparecchiava i tavoli, facendo brillare posate ed occhi; danzava in controluce il vapore della sua pasta. il tepore, i discorsi e l’acqua gassata.

 

 

(8 marzo 2009)

Continua a leggere

Annunci