Parolaio

inverno feroce, neve in pianura.
mentre lassù muore un altro nevaio.

allora penso all’estate, alla mietitura del grano.
sogno di dormire in un granaio.

poco lontano, nell’aia, starnazzano galline e qualche pollo.
però, che razza di pollaio.

penso, sono cazzi amari se poi si sollevano le vespe.
ma meglio un incazzato vespaio di questo paese, che invece di risollevarsi, se ne va a puttane.
insostenibile vomitevole troiaio.

vorrei fuggire, addentrarmi in un bosco denso di odorosi ginepri, infine scomparire.
perso tra gli arbusti di un intricato ginepraio.

invece, resto qua. e qualcosa mi suggerisce ch’io abbia più d’una febbre.

 

 

(16 -aio 2011)

Annunci

Non è detto che ti risponda

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...