Like a drunk

forse il più grande fra i poeti viventi
canterà stasera ancora
in una delle più affascinanti fra le città morenti
per un nuovo bisogno di denaro
lo ha manifestato, spiegando perché, senza nascondersi.
io sono minuscolo e non canto e se canto
canto male, nascondendo i nomi di poeti e città ed anche un poco
di me stesso in me stesso in silenzio, e in ogni parola
come un disegno nuovo che copra la matita di precedenti segni, lo stesso foglio.

proprio come ubriachi in un coro di mezzanotte,
c’è chi stona per provare ad essere libero
e chi stecca per paura di esserlo

 

(agosto 2009)

Annunci

Non è detto che ti risponda

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...