In frantumi

Certe felicità assomigliano tanto ad un salvadanaio bucato.
Continui a metterci monete e speranze.
Talvolta pensi a quando romperai il coccio e a quale dono potrai ambire.
Aspetti e sogni. Investi e sogni. Cresci e sogni.

Un giorno lo alzi e lo senti tristemente leggero. Non tintinna.
Lo scaraventi a terra per rabbia e per l’ultima, vana speranza.
Esce un po’ d’aria polverosa e tossisci.

(marzo 2008)

Annunci

8 thoughts on “In frantumi

  1. Ho sempre odiato i salvadanai con il tappo sotto, ho sempre avuto paura di perdere le monetine che ci inserivo…sicuro che anche il tuo non fosse un salvadanaio di questo tipo?
    ci vorrebbero i salvadanai a tenuta stagna..chissà se ne costruiscono ancora…

  2. @ Alii
    grazie davvero, anche se non credo di meritare un simile aggettivo.
    comunque sia, l'importante è che io non scriva cose vuote. c’è chi scrive davvero divinamente, ma poi magari non è capace di esprimere un solo pensiero autentico. io mi sforzo di scrivere bene anche perché ho bisogno di affermare la mia autenticità.

    @ Fachira
    il fatto è che, a volte, certe monetine bisognerebbe tenersele in tasca… e spenderle il prima possibile.
    tanto le metafore sono capaci di trasformarsi: sostituisci l’immagine di un salvadanaio bucato con quella di uno che sia a tenuta stagna… ed ecco che le monete diventano di cioccolato, e ci marciscono dentro. esce una nube d’aria ammuffita, e tossisci.

  3. esco per comprare la colla, ed è una colla che costa moltissimo, e io spenderei anche tutto quello che ho, ma certi pezzi non ne vogliono sapere, di farsi rimettere insieme. poi può anche capitare che, una volta al supermercato, anziché la colla carissima e difficile da usare e forse inutile, i miei occhi capitino prima su un salvadanaio nuovo e bellino che spera tanto di essere portato a casa. non sai ancora se si tratterà di vera fortuna o di un insoddisfacente ripiego, ma tantovale ripartire anziché rimettere insieme i cocci.

  4. Mi chiedevo….non fraintendere… è giusto mettere monetine e speranze nel salvadanaio, è giusto aspettare e sognare, investire e sognare, crescere e sognare…è giusto tutto quello che scrivi….però….però….alzare il salvadanaio "un giorno" è rischioso davvero, la vita forse è oggi, è adesso.

    (non credo di essermi spiegata bene, ma oggi va così)

    Buona giornata

    ps. devi essere molto abile se vuoi ricomporre i cocci…il risultato finale difficilmente ti riporterà quel che si è rotto nella sua integrità…forse è davvero meglio ripartire…da se stessi però.

  5. Ti sei spiegato perfettamente.
    Io però direi che è meglio ripartire, intanto che si mettono a posto i cocci, e poi se i cocci non ne vogliono sapere tu comunque sei ripartito, e un salvadanaio nuovo si può sempre comprare.

  6. Corrispondenza d'amorosi sensi…stessa sensazione, stessa emozione d'inizio, di nuova alba del cuore. Ricorda che c'è una stella che ci guida, un sole dentro di noi che ci scalda e non ci delude mai. E non è poi così lontano, è il tin tin che diventa neve.

Non è detto che ti risponda

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...